Beffa

Capita di pensare che la beffa sia la forma stessa dell’accadere, il modo trascendentale del venire al mondo delle cose e del loro reciproco comportarsi. Di sicuro buffoneria è il rito, puntalmente celebrato nel duplice ordine della compresenza e della successione – ovverosia nella patrie aule e a un passo di marcia tri-quadrimestrale -, della recitazione del Poeta:

… intra una gente
Zotica, vil; cui nomi strani, e spesso
Argomento di riso e di trastullo,
Son dottrina e saper…

Solo non sai se la vittoria tocchi alla sottile ironia degli eventi, che astringono i salmodianti a diuturna e pubblica, per quanto non voluta e inconsapevole, autodenuncia, o alla grottesca comicità del ciacolante scempio.

Ma dura poco lo sconcerto: chi tiene il campo perde, chi cede vince. Deserto di Intelligenza, il campo stesso è colonia penale e ospita trionfi di servi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cultura/Società e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...