La Radio Vaticana contro la terribile “ideologia del gender”.

Invito tutti, ma specialmente i CATTOLICI (nell’improbabile ipotesi che ce ne sia qualcuno che legga queste righe), ad ascoltare con attenzione questa trasmissione della Radio Vaticana. È intessuta di stupidità, falsità, illogicità, malevolenza, volgarità. Persino di paranoia: non mancano i deliri su potenti lobby che cospirerebbero contro i bambini, o su Grandi Progetti contro l’Uomo architettati dal Sistema Economico dell’Occidente. Gli ospiti berciano contro l’Organizzazione Mondiale della Sanità, contro l’Unesco, contro gli Standard per l’Educazione Sessuale in Europa dell’Ufficio Regionale per l’Europa della stessa OMS, colpevole tra l’altro di voler “educare alla masturbazione precoce” (!). Adinolfi vaneggia: “se neghi la parola ‘mamma’, l’Umanità nega sé stessa” (!!). Il presidente di un’associazione di giuristi cattolici vuole che i genitori entrino nelle istituzioni scolastiche a “picchiare i pugni sul tavolo” e a impedire la realizzazione di un fantomatico piano di educazione definito a più riprese “ideologico” e volto non si sa bene a cosa: forse a far cambiare sesso a tutti – ma l’indeterminatezza con la quale si allude al Terribile Piano Gender serve probabilmente ad aumentarne la minacciosità nella mente di chi ascolta. Il soggetto conclude poi assimilando sobriamente i programmi dell’OMS, e in genere l’idea di introdurre l’educazione sessuale nelle scuole, alle attività del ministero di Joseph Goebbels.

Il tutto all’interno di un programma radiofonico meschinamente chiuso e meramente propagandistico (a proposito di Goebbels), con ospiti tutti rigorosamente dello sesso coro, anzi con la stessa parte, onde evitare qualunque dissonanza (e anche qualunque armonia che non sia quella dell’unisono).

Non riesco sinceramente a capacitarmi come una persona di sano buon senso, dopo aver ascoltato questi deliri stupidi e rivoltanti, possa riconoscere la benché minima autorevolezza a un’organizzazione così meschina – in primo luogo intellettualmente e culturalmente, e poi anche sul piano etico. Mi riferisco ovviamente alla Chiesa Cattolica Apostolica Romana.

Ora corro a vomitare. Davvero

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cultura/Società, Laicità, Scuola e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...