Verità non appariscenti ovvero il Nietzsche di von Mises

Questo è l’appunto che Nietzsche, nel 1888, scrive per migliorare il testo dell’aforisma 3 (Schätzung der unscheinbaren Wahrheiten) del primo libro di Umano, troppo umano.

nietzsche_umanotroppoumano3_1888

Traduco le prime righe:

Per quanto possa facilmente sembrare il contrario, stimare più alte le piccole verità non appariscenti e caute, trovate con metodo rigoroso, delle ampie, fluttuanti e avvolgenti generalità, alle quali mira il bisogno delle epoche religiose o artistiche, è il carattere che contraddistingue un gusto più forte e orgoglioso.

Lo ha scelto, nel 1939, Richard von Mises come esergo del suo Kleines Lehrbuch des Positivismus, lodevolmente pubblicato in Italia da Longanesi nel 1950 con il titolo Manuale di critica scientifica e filosofica.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Filosofia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...