Hegeliani in agguato presso la Linea Gotica

Il molto deprecato/osannato Robert Conquest, per i più l’autore de Il grande terrore, studioso sino alla ossessione di Stalin e delle nefandezze del suo regime, ha avuto molti meriti, soggettivi e oggettivi.
E tuttavia non si astenne dallo scrivere queste righe (Il secolo delle idee assassine, Milano, Mondadori, p. 79), dal sicuro effetto comico:

Gentile fu non solo filosofo di vaglia, ma anche un fedele fascista, fino a quando, nel 1944, fu assassinato dai fautori di una diversa interpretazione di Hegel.

Ora, Giovanni Gentile è stato ammazzato come un cane sotto casa sua: ma si sa, erano tempi tragici, aveva aderito alla RSI, eccetera eccetera. Poi divenne il simbolo della scuola classista e retorica, nonché il responsabile dell’italica ignoranza delle scienze e soprattutto della, sempre italica, avversione alla “mentalità scientifica”. Accusa insieme vuota e priva non solo di pietas storiografica, ma anche di utilità diagnostica e pragmatica verso la situazione presente e futura – a parte il fatto terra terra che gli abusanti compulsivi dell’aggettivo “gentiliano/a” la famosa riforma della scuola si direbbe non sappiano proprio in cosa sia consistita. Quindi è incappato nelle maglie delle ricostruzioni del passato in stile spy story tanto care a Luciano Canfora, per tacere di voluminose e suggestive ricostruzioni ad opera di illustri professori di psicologia in pensione: l’assassinio politico tira sempre. E grazie a Conquest si scopre che nei pressi della Linea Gotica c’era una banda di hegeliani nemici che gli ha fatto la posta e poi la festa.

Sarà arrivato il tempo di smettere di offendere non tanto lui e la sua memoria, quanto i principi del corretto lavoro storiografico, e di lasciare Gentile alle cure di chi ne sa qualcosa?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Storia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...